Scegliere le Norme da Applicare

Vediamo ora come procedere per certificare un prodotto, un servizio o un’organizzazione. Prima di tutto bisogna identificare se ciò che vogliamo certificare è oggetto di un Regolamento o di una Direttiva.

Alla Direttiva o Regolamento di interesse è associato il relativo documento della Gazzetta ufficiale, riportante le norme da utilizzare in particolare le armonizzate.

Le norme armonizzate determinano l’idoneità di un certo metodo di verifica a presumere la conformità del prodotto alla direttiva. Tali norme sono dette “armonizzate”, quando i loro riferimenti sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee (GUCE) in relazione a una direttiva.

Le norme armonizzate, cioè valide per tutti i paesi UE, sono norme europee adottate dagli organismi europei di normazione (CEN, CENELEC ed
ETSI), preparate in base agli orientamenti generali adottati dalla Commissione Europea e vengono preparate su mandato della Commissione Europea, previa consultazione con gli Stati.

Dalla selezione delle Norme alla Verifica di Conformità

Nel cammino verso la certificazione abbiamo operato  alcune scelte importanti e fondamentali: Si è cercata la legge (Regolamento o Direttiva) che rigurdasse il nostro prodotto, servizio o qualifica da attribuire alla nostra organizzazione; in base alla legge, presa in considerazione, abbiamo individuato una o più norme tecniche, tramite le quali, possiamo verificare se le caratteristiche del nostro prodotto o servizio soddisfano i requisiti indicati.

Quando le Norme selezionate sono Armonizzate, dimostarndo che il nostro prodotto o, servizio, soddisfa le richieste ivi contenute, possiamo marcare CE il prodotto o certificare la nostra organizzazione o il nostro servizio.

Un aspetto estremamente delicato, nella procedura di certificazione, è quello di sapere selezionare, adeguatamente, le norme applicabili. Per fare questo è necessario condurre una ricerca attenta che, partendo dal prodotto, sappia individuare tutti gli aspetti che devono essere verificati per giungere alla sua certificazione. Questa attività è indubbiamente frutto di grande esperienza in materia.

Esistono dei casi semplici in cui la Direttiva o il Regolamento richiamano una specifica norma. In questo caso, applicata la quale, il processo di certificazione si espleta seguendo quanto richiesto dalla norma medesima.

Questo però non è il caso più comune. Molto spesso, ad un prodotto, si applicano più Direttive, o Regolamenti. Inoltre, ad ogni Direttiva, o Regolamento, possono far capo più regole tecniche da applicare e quindi da verificare.

Il passo fondamentale è quindi quello di individuare correttamente il rapporto tra prodotto da certificare e regole tecniche da applicare.

Questo è solo l’inizio della procedura di certificazione ma, rappresenta la base fondamentale della stessa. Sbagliando le scelte delle norma da applicare o, dimenticandone alcune, la certificazione potrebbe non essere valida, ovvero il prodotto è parzialmente ma non comletamente verificato. In questo caso  il certificato emesso non da le garanzie attese.

Un secondo aspetto, da tenere presente durante la procedura di certificazione, è quello di decidere come verificare quanto richiesto nella e nell regole tecniche selezionate. Anche in questo caso, molto spesso, si commettono errori di valutazione. Nel seguito proveremo a capire come si debba applicare una regola tecnica durante la verifica di conformità del nostro prodotto.

Hits: 21